venerdì 6 ottobre 2017

Scrivimi

Grande Carlo Buti, meraviglioso, unico, speciale. Ho inserito questa canzone, un tango, per sottolineare la sua indiscutibile bravura. Modifico il testo per adattarlo anche ad una figura femminile. Scusate la mia iniziativa. Grazie.

                  

Autore del post: Dina Lenti

 



Da quando non ci sei, per te ho colto una rosa.  Oggi è triste e sfiorita come questo mio cuore. L'ho bagnata di pianto,  per ridarle la vita,  ma il tuo cuore soltanto la può fare rifiorire. Scrivi,  non lasciarmi morire,  un tuo cenno  sarebbe  grande gioia per me. Sarà forse l'oblio che tu imponi al cuore mio,  scrivi non lasciarmi cosi. Tu non scrivi e non parli,  non ti importa di me,  cosi passa il mio tempo senza nulla, perché? Mentre aspetto un tuo scritto, forse tu sei partito e domani lo so, piangere di gioia non potrò. Scrivi non lasciarmi morire, un tuo cenno sarebbe, una grande felicità per me. Sarà forse l'oblio che che tu imponi al cuore mio, scrivi non lasciarmi cosi. E'  il tuo amico che  scrive e io so di cosa parla. Certamente gli dirai che il nostro sogno è finito ormai. Scrivimi che felice sei tu.

No Del Parlamento Europeo Per Il Primo Ministro Viktor Orban -

 È la fine dell’impunità dicono gli avversari del primo ministro ungherese  Viktor Orbán,  capofila degli “illiberali” in Europa. Con un ...